Jérôme Negroni, il sindaco più giovane di tutta la Francia

Jérôme Negroni nel settembre 2009 è stato eletto sindaco del piccolo comune di San Lorenzo in Castagniccia non lontano da Corte, nato nel 1989, ha studiato all’Institut Méditerranéen de Formation di Borgo ed è diventato informatico. Il piccolo comune si trova nella valle del Casaluna alle falde del monte San Petrone.

Dal 2007 ha cominciato a lavorare per lo Sporting Club de Bastia nel settore comunicazione e informatica del club, in seguito alla morte di suo nonno il 28 luglio 2009, Pierre-François Negroni che era sindaco del paese dal 2001 sono state convocate nuove elezioni comunali in settembre.

Nelle elezioni comunali ha preso 71 voti su 137 battendo il suo avversario, il medico Sylvain Pierre Boschi. Ha promesso di difendere i servizi essenziali nel suo paesello, di solo 140 abitanti a un’ora da Bastia che sono l’ufficio postale e la piccola scuola elementare tutti ospitati accanto al municipio nella frazione di Tribbio.

Gli obblighi istituzionali non hanno compromesso la sua carriera, infatti nel marzo 2014 è stato rieletto con 118 voti, essendo l’unico candidato e poco dopo è diventato delegato del Syndicat d’Electrification de Haute-Corse e nel settembre del 2017 è diventato presidente della società di informatica Eleven Strategy e presidente provvisorio del Bastia, dopo la retrocessione e il fallimento in Ligue 1 ed è riuscito nell’impresa di iscrivere il club in terza serie.

Come sindaco anche firmato A Cartula di Lingua Corsa e ha richiesto l’amnistia per i detenuti politici nazionalisti.

Qui si possono trovare tutte le informazioni sull’amministrazione comunale di San Lorenzo e la sua pagina personale su Twitter.

I comuni di San Lorenzo e di Aiti in Castagniccia

 

Fonti: 20 minutes, Le Figaro, Corse Matin e Alta Frequenza