Azzurri e Turchini

Trovarsi nei Dilettanti dopo aver giocato fino a poche settimane prima in Ligue 1 e aver disputato, due anni prima, una finale di coppa contro il PSG. Trovarsi a non giocare un Mondiale, dopo aver vinto il mondiale poco più di dieci anni fa e aver disputato la finale del campionato europeo due edizioni fa, nel 2012.

Un tifoso dello Sporting e un tifoso della Nazionale italiana. Forse in queste ore qualcosa li accomuna, quella sensazione di stordimento, di qualcosa che è così strano da non sembrare vero. Uscire dal professionismo per la prima volta dal 1965. Non partecipare a un campionato del mondo per la prima volta dal 1958, unico precedente in cui l’Italia non si qualificò. Demeriti sportivi e non solo, bisogna fare autocritica e capire cosa non ha funzionato.

Il Bastia ha ricominciato. Ora l’Italia deve fare lo stesso.

 

Giorgio Cantoni

Nato nell'82 da genitori originari della città lombarda di Crema, di cui conosce e ama il dialetto, è appassionato di linguistica e di informatica. Vive vicino a Milano, dove lavora nel mondo della comunicazione digitale. Si è innamorato della Corsica e della sua cultura nel 2008, e sette anni dopo è stato tra i fondatori di Corsica Oggi.