Nel 1735 le Consulte d’Orezza e di Corte proclamavano l’8 dicembre Festa di a Nazione

Il 6-7-8 gennaio 1735 la Consulta d’Orezza che si tenne nel Convento di San Francesco costruito nel 1485 dai francescani nel paese di Piedicroce nel cuore della Castagniccia presieduta da Luigi Giafferi di Talasani, Giacinto Paoli (padre di Pasquale Paoli) di Morosaglia e da Andrea Ceccaldi di Vescovato proclamò l’8 dicembre l’Immacolata Concezione protettrice dell’isola, questa decisione venne confermata dalla Consulta di Corte il 30 gennaio proclamò l’8 dicembre Festa di a Nazione, la bandiera corsa e il Dio vi Salvi Regina l’inno corso; in seguito questa decisione rimase in ogni costituzione della Corsica indipendente di Pasquale Paoli.

Inoltre la Consulta d’Orezza proclamò “l”abolizione di tutte le leggi e statuti stabiliti da Genova“.

La Costituzione del 1735 era scritta in italiano e al primo articolo proclamava:

In nome della Santissima Trinità, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, dell’Immacolata concezione della Vergine Maria, sotto la protezione della Santa Madre Avvocata, noi eleggiamo, per la protezione della patria nostra e di tutto il regno, l’immacolata concezione della Vergine Maria, e inoltre decidiamo che tutte le armi e le bandiere nel suddetto regno, siano marchiate con l’immagine dell’Immacolata concezione, che la vigilia e il giorno della sua festa siano celebrati in tutto il regno con la più perfetta devozione e le dimostrazioni più grandi, salve di moschetti e di cannoni, che saranno ordinate dal Consiglio supremo del regno.”

Nel Convento d’Orezza dal 9 al 27 settembre 1790 si incontrarono Pasquale Paoli e nel 1943 questo importantissimo monumento per la storia isolana divenne dal 1800 al 1934 sede della gendarmeria e durante l’occupazione italiana divenne un deposito di monuzioni e venne distrutto dai tedeschi, ma la Festa di a Nazione rimane tuttora festeggiata in tutta l’isola anche se non è più ufficiale da quando l’isola è passata in mano francese nel 1768-9, tranne nell’intermezzo del Regno Anglo-Corso.

Il Convento d’Orezza negli anni ’20

 

Fonte: I miti Corsi

 

 

,