Il ritorno del Chjam’è Rispondi, antica arte oratoria tra improvvisazione, canto e poesia

Il “Chjam’è Rispondi” (o Chjama è Rispondi) fa parte dei pilastri della cultura còrsa. E’ uno scambio contrastato cantato e rimato su un tema scelto, che si effettua generalmente in un contesto festivo. I pastori, i campagnoli e alcuni altri improvvisatori vi partecipavano volentieri.

Durante questo gioco tradizionale d’improvvisazione orale i partecipanti maneggiano la lingua corsa con arte. Il partecipante, sfidato da “a chjama” (la chiamata), ha il dovere di fare “risponde”(rispondere) in finezza e in poesia, perché non solo le frasi abbiano un senso, ma anche affinché le parole siano bellissime. I temi possono essere completamenti diversi. I partecipanti possono trattare d’un argomento d’attualità o semplicemente provocare un altro giocatore.

Il pubblico incoraggia e stimola gli improvvisatori tra le diverse battute. Il gioco termina quando uno dei due partecipanti rimane senza parole.

Serate di “Chjam’è Rispondi” sono organizzate in tutta la Corsica e questo gioco è spesso praticato nelle sagre e feste dell’isola.

Qualche anno fa, avremmo relegato il “Chjam’è Rispondi” ad una tradizione di vecchi, in via d’estinzione. I cantanti più famosi avevano tutti raggiunto l’età pensionabile e i giovani non sembravano essere capaci di misurarsi con questi campioni della giostra poetica in lingua corsa.

Tuttavia, inaspettatamente, la disciplina conosce oggi una seconda giovinezza che si spiega con diversi fattori.

In primo luogo la creazione di un’associazione di “Chjam’è Rispondi” che riunisce i praticanti dell’isola. Infatti, L’Associu di u Chjam’è Rispondi, creata nel 2009, si trova a Santa Lucia di Mercurio nel centro della Corsica e ha per scopo di promuovere, organizzare e diffondere la disciplina tra diversi modi come atelier, corsi e incontri.

Internet ha anche avuto un ruolo inaspettato. Esiste oggi un forum di Chjam’è Rispondi e gruppi Facebook che permettono a chiunque di lanciarsi nella disciplina. Il forum è ideale per debuttare perché permette di avere più tempo per rispondere e quindi più tempo per esprimere la propria poesia. E’ un mezzo che molti giovani utilizzano per iniziare.

L’evoluzione positiva della pratica è forse dovuta a un ritorno dell’interesse per la lingua corsa da parte della gioventù negli ultimi anni, però ciò che è certo è che la nuova generazione ha riconquistato molto bene la tradizione portandola una certa modernità ma soprattutto senza snaturarla. La disciplina è ormai in buone mani.

Vi lasciamo con alcuni video che vi mostrano i giocatori di Chjam’è Rispondi… in azione! 😉

 

 

Pierre Santini

Santini Pierre è uno studente al terzo anno di lingue straniere applicate all’Università di Corsica a Corte. Gli piace molto la pallavolo ma anche lo sport in generale : è un giocatore di pallavolo e di tennis.